PARMA TALK – 03/05/2022

PARMA TALK – 03/05/2022

Storie di ordinaria serendipità. Dall’Università di Parma si leva un messaggio di speranza per un futuro da costruire grazie alla conoscenza, all’impegno e alla curiosità. Come sempre sono stati loro, gli studenti, la vera forza dell’ottava tappa di #NonCiFermaNessuno, il talk motivazionale ideato da Luca Abete, che dal 2014 ha sempre riservato un appuntamento all’ateneo emiliano.

«Dobbiamo essere orgogliosi di quel che siamo. Le nostre fragilità possono essere un punto di forza se utilizzate come stimolo per crescere, migliorarsi. E’ per questo motivo che da 8 anni parliamo di insuccessi e del valore che rappresentano. Gli studenti di Parma – evidenzia Luca Abete – si sono messi a nudo raccontando le proprie paure ma anche manifestando la propria forza. Ascoltare l’altro, come ha ben spiegato anche il rettore, significa accorciare le distanze ed aiuta a sentirsi meno soli di fronte alle difficoltà».

Dal Rettore dell’ateneo parmense, Paolo Andrei, è giunto l’invito agli studenti a mettersi all’ascolto dell’altro ma anche di se stessi.

«Tra i valori aggiunti che l’Università offre c’è proprio quello di sentirsi parte di una comunità, dove studenti e studentesse possono condividere esperienze, sostenersi a vicenda e imparare gli uni dagli altri. Credo che questo sia anche il senso del tour di Luca Abete, che l’Ateneo ospita sempre con grande piacere. Parole come coraggio, speranza e positività devono essere fatte proprie da ciascuno di noi nella consapevolezza che nella vita si può inciampare ma occorre sempre avere la forza di rialzarsi. Ed essere forti – ha concluso il Rettore –è più semplice quando si è circondati da persone amiche, disposte all’ascolto e al confronto: in poche parole, una comunità»

Rialzarsi dopo una caduta, reagire positivamente ad un imprevisto e, soprattutto, non smettere di credere in sé stessi: c’è tanto entusiasmo dietro la forza espressa dagli studenti al termine della tappa emiliana del tour che gode del patrocinio del Ministero per le Politiche Giovanili e della CRUI (Conferenza dei Rettori Universitari Italiani) e che vanta anche la Medaglia del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

«La serendipità esiste ed è terapeutica! E’ la fortuna che la vita ci offre di fare piacevoli scoperte mentre si cerca magari tutt’altro. Questo messaggio aiuta tanti ragazzi a superare la paura di imbattersi in un imprevisto e mette in moto la loro voglia di esplorare. – ha ricordato Abete –. Anche a Parma abbiamo valorizzato esperienze differenti ma che accomunano tanti studenti e alimentato lo spirito di community che è alla base di questo progetto: eliminare la solitudine che molto spesso si prova davanti ad una difficoltà e dare il via a quel mutuo soccorso che porta, chi ha un po’ di energia in più, a metterla a disposizione del prossimo».

La sensibilità ambientale è un tema molto caro agli studenti italiani e anche questa tappa è stata occasione per confrontarsi. Con l’intervento di Ernesto Piloni, presidente di Venditalia, è stato presentato il progetto Rivending che mira a creare un’economia circolare attraverso il riciclo di bicchierini, palette e bottiglie d’acqua dei distributori automatici.

Ed a proposito di ambiente, l’ospite della tappa, lo chef e conduttore tv, Simone Rugiati, ha lanciato l’allarme, sottolineando «l’importanza di un atteggiamento più rispettoso e di azioni che influiscano positivamente sull’ambiente». Non sono mancati poi riferimenti a valori come abnegazione e spirito di sacrificio: «siate curiosi e non smettete mai di rubare conoscenza: questa è la vera gavetta, quella in grado di farvi crescere e restituirvi le soddisfazioni che sognate».

Il Premio #NonCiFermaNessuno 2022, su indicazione dell’Università di Parma è andato alla finalista olimpica del lancio del martello Sara Fantini, c​​he ha esordito nello sport proprio con il Cus Parma. Incisivo l’appello lanciato: «La chiave della felicità? Lasciatevi stupire dalla vita, inseguite i sogni ma aprite la mente a tutte le possibilità. Io lo faccio da tempo studiando e allenandomi per le gare e posso dirvi che è meraviglioso. Fate come me e sarete felici in ogni momento».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i messaggi

    Nome *
    La tua Email *
    Città *
    Università *
    Il tuo messaggio *